domenica, 16 giugno 2019 - 05:37 | Ultima modifica: 20/07/2017 - 7:55 | Utenti online: 5
Muscari armeniacum
Muscari armeniacum
21.03.2007 | Flora e Fauna
I fiori primaverili (continuazione)
Muscari
Genere di 30 specie di perenni bulbose dal livello del mare alle regioni subalpine, nei boschi e nelle steppe, nei dirupi sassosi e nelle pietraie dalla regione mediterranea all'Asia sudoccidentale. Le foglie carnose, disposte in mazzetti basali, sono da lineari a inversamente lanceolate, oppure falcate o spatulate, solitamente scanalate, e verde medio, blu-verdi o grigio-verdi. I fiori sono portati in racemi terminali su fusti privi di foglie , in primavera o talvolta in autunno; i fiori fertili più corti sono talvolta circondati da fiori sterili più piccoli e chiari.


Ornithogalum umbellatum
Ornithogalum umbellatum
Ornithogalum
Genere di 4 specie di perenni a crescita bassa, normalmente formanti rosette, originarie di aree aperte a sabbiose del Sudafrica; alcune specie si sono naturalizzate in Portogallo, Spagna e Australia. Sono normalmente solitari, ma a volte sbocciano in due o tre in steli lunghi e slanciati.


Primula alpicola
Primula alpicola
Crocus
Genere di 80 specie di perenni bulbose, rinvenute in vari habitat, da pendii di colli aridi, rocciosi a praterie e boschi, dell'Europa centrale e meridionale, del Mediterraneo, dell'ex-Urss, dell'Asia occidentale e sudoccidentale, dell'Africa tropicale, e del Sudafrica. Vengono coltivate per i racemi, a volte simili a corimbi, di fiori spesso stellati, a coppa o a imbuto, a volte profumati; sono di solito bianchi, a volte gialli o arancio, e sbocciano in primavera o d'estate su steli senza foglie.


Pulmonaria saccharata
Pulmonaria saccharata
Primula
Genere che comprende circa 400 specie perlopiù erbacee perenni, alcune a base legnosa e sempreverdi. Sono presenti in una grande varietà di habitat, che vanno dagli acquitrini e dalle paludi fino alle zone montane dell'intero emisfero settentrionale, mentre alcune specie si trovano anche in diverse zone di quello meridionale. Quasi la metà delle specie provengono dall'Himalaya. Hanno rosette basali di foglie da lineari a largamente ovate o obovate, di colore da verde da pallido a scuro, e fiori decorativi spesso piatti, a volte tubolari, campanulati o imbutiformi, con i petali di solito allargati uniti alla base nei tubi. In alcune primule le foglie, gli steli fiorali e i calici sono ricoperti da farina bianca o gialla.


Ruscus aculeatus L. (Pungitopo)
Ruscus aculeatus L. (Pungitopo)
Pulmonaria
Genere di circa 14 specie di perenni a crescita bassa, decicue o sempreverdi, con rizomi che si espandono lentamente. Sono presenti in Europa e in Asia, su terreni da acidi ad alcalini, in una varietà di habitat, tra cui aree montagnose, boschi subalpini umidi e rive di corsi d'acqua. Hanno una fioritura precoce, che avviene a tardo inverno o in primavera. I fiori regolari, a imbuto, larghi 5-10 mm, con 5 lobi espansi, sono raccolti in cime terminali; possono essere bianchi, rosa, rossi, violetti, porpora, azzurri, con gli stili lunghi o corti. Attraggono le api.


Viola canina
Viola canina
Ruscus aculeatus
Pianta di origine europea, diffuse spontanee nel sottobosco e nelle macchie. A portamento arbustivo e cespuglioso con chioma regolare e bassa, raggiunge altezze di 50-90 cm. Le foglie sono praticamente assenti e vengono sostituite da fusti laminari e trasformati detti "cladodi", di forma triangolare o ovoidale, appiattiti, con apice acuminato e spinoso, lunghi 2-3 cm. e di colore verde intenso. Il frutto è costituito da bacche di colore rosso vivace.


Myosotys sylvatica (Nontiscordardime)
Myosotys sylvatica (Nontiscordardime)
Viola
Genere comprendente circa 500 specie di annuali, biennali, perenni sempreverdi e decidue (alcune rizomatose o cespitose) e con qualche suffruticosa decidua, originarie di vari habitat nelle regioni temperate di tutto il mondo. Hanno foglie variabili, da intere a finemente pennatosette, perlopiù verde medio e fornite di stipole. I fiori per la maggior parte profumati sono in genere solitari, di rado appaiati. Ognuno ha 5 petali: un petalo inferiore speronato, due petali laterali e due petali superiori rivolti verso l'alto.


Taraxacum officinale
Taraxacum officinale
Taraxacum
Piante con altezza che varia dai 5 ai 30 cm. Caratterizzano i prati grassi, possono essere presenti fino a 1800 m. ed hanno una fioritura che comincia in primavera e si prolunga fino agli inizi dell'estate. Il fiore è di un colore giallo vivo dai numerosi petali.